Comuni luoghi di festa

 

Comuni luoghi di festa - particolato di carbonio su muro a fresco 2010

Sono nata a Milano. Una una patologia bronco – polmonare  manifestatasi a sei mesi dalla mia nascita, ha reso incompatibile la mia presenza con l’aria della città che negli anni settanta,  viveva il momento di suo maggiore sviluppo industriale. Ciò ha comportato in breve tempo il mio definitivo trasferimento in un altro luogo, lontano dalla mia famiglia. Il ricordo, è che in quegli anni, le automobili, le industrie e le fabbriche, rendevano l’aria irrespirabile, le facciate nere e per questo, la città, inaccessibile; l’elemento responsabile di tale condizione è il particolato di carbonio ( nero fumo) in quanto sottoprodotto di tutti i processi di combustione di prodotti petroliferi pesanti. Esso è un componente “abituale” dell’atmosfera delle aree a maggiore urbanizzazione e densità industriale.

 I was born in Milan in 1969. A  broncho-pulmonary illness, appeared six months after my birth, made incompatible my presence with the air of the city, that in those years, lived  its biggest industrial development. For this reason I moved to live in another place, away from my family.  My  memories, in the ‘70s, were that the cars, the industries the factories, made un-breathable the air of the city, the buildings façades black, and for this reason, definetively inaccessible to me; the element responsible for this condition was the Carbon black (soot) produced by all the processes of oil combustion ; it is a “usually” a  component of the atmosphere of the areas of increasing urbanization and industrial density.

Comuni luoghi di festa - particolato di carbonio su parete 1
Comuni luoghi di festa 2010 Wall drawing 2010. Carbon soot on a-fresco plaster 350 x 450 cm

 

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA         OLYMPUS DIGITAL CAMERA

How soon is now2, installazione 2010
How soon is now? Installation 2010 Props, old ceramic tiles, bricks, wood.  Variable dimensions

Nove puntelli mettono in sicurezza il solaio  della galleria nella zona di accesso, la quale, rappresenta anche l’unica via d’uscita.

Nine props put in security the ceiling  of the gallery just close the entrance which is also the only way out.

 

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

P1010004
Soot 70-74 / 2010 Carbon soot in between plexiglass slides 5 elements cm 37 x 45 cm each                                                                              

Archivio di memoria per supposizione: presenza di particolato di carbonio nell’aria in un preciso periodo di anni nel secolo scorso, in un’area specifica del nord Italia.

Archive of memory for supposition: concentration of Carbon Soot into the air in a specific period of years in the last century, in a specific area of North Italy.

 

DSC_0035 --

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Il mare sotto  Installation 2010  Xylographs  cm 122 x 108 / 111 x 144 , iron grid  32 x 32  x 50 cm, sound recording .

Trasposizione di una  leggenda metropolitana  sulla città di  Milano negli anni 70 associata al  ricordo infantile di una sala d’aspetto di uno studio  medico con riproduzioni pittoriche di Willem van de Velde  e  Pieter Mulier Una grata installa ta nel pavimento della galleria, conduce il suono di una registrazione del mare negli anfratti della  banchina di un porto.

Transposition of a urban  legend of the 70’s on the city of Milan linked to a childhood remembrance in the doctor waiting room  with paintings of  Willem van de Velde  and  Pieter Mulier. An iron grid installed in the floor of the gallery, conducts the sound of the sea in waves of reflux,  breaking in the nooks of the port.

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

 

 

Vergin Mary in the garden

 

Vergin Lady .
Vergin Mary neon light  2010 23 x 44 cm